Sermig

Ernesto Olivero e don Ciotti

La scuola: un bene per tutti! L’occasione è di quelle che non si dimenticano. Mettere insieme due esponenti di primo piano della cultura sociale, torinese e non solo, è un evento da non mancare. Non per curiosità, ma per imparare.
È accaduto così che un lunedì mattina, in una Torino trafficata e indaffarata, 240 allievi di diverse scuole si sono ritrovati nella sede del Gruppo Abele e per più di tre ore hanno dialogato con Ernesto Olivero – fondatore del Sermig e di tre Arsenali, a Torino, a Madaba, a San Paolo – e con don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera.
Ha moderato l'incontro il giornalista Matteo Spicuglia.
Tema dell’incontro: legalità e gratuità, due delle tante parole “perdute” che saranno approfondite nella settimana dall’otto al tredici ottobre.

L’iniziativa è della Diocesi che all’inizio dell’anno scolastico ha voluto dedicare un significativo ciclo di approfondimenti alla scuola: “La questione dell’educazione è da sempre una priorità per la Chiesa, ma oggi la crisi del sistema educativo la rende ancora più urgente e attuale - ha scritto l’arcivescovo Cesare Nosiglia agli studenti, ai genitori, ai docenti, alle comunità cristiane e civili – […] la scuola rimane, nonostante tutto, un luogo educativo strategico per la formazione delle nuove generazioni e per il futuro della società. Nella scuola devono convergere gli sforzi di tutti, perché la scuola è un bene comune…”

Sintesi dell'incontro di Ernesto Olivero e Don Luigi Ciotti

View this photo set on Flickr foto A.Gotico