Sermig

Pace da costruire

Arsenale dell'Incontro - Il mese scorso alcuni studenti dell’International Community School di Amman sono venuti a trovarci. Una piccola e variopinta delegazione, formata da inglesi, giordani e ghanesi, tra gli 8 e i 16 anni. Il primo impatto non è stato semplice, perché per tutti loro era la prima esperienza a diretto contatto con la disabilità e ritrovarsi di fronte ai nostri studenti non è stato facile. L’incontro non era per niente scontato ma questi ragazzi, incoraggiati dalle loro insegnanti, ci hanno anche intervistato per capire le necessità e le sfide del servizio che svolgiamo. Andando via ci hanno ringraziato contenti e noi pensavamo che fosse finita così. Invece poco dopo hanno invitato un gruppetto di nostri studenti a partecipare con una canzone ad una giornata per i servizi alla società nella loro scuola.

Con grande sorpresa abbiamo scoperto in diretta che ci avevano invitato per darci un regalo davvero speciale, frutto delle attività che gli studenti avevano promosso per aiutare l’Arsenale dell`Incontro e i bimbi che avevano conosciuto. Quel piccolo gruppo di ragazzi infatti, una volta tornato a scuola, ha organizzato una giornata di giochi per bambini e una vendita di pizza al taglio tra tutti gli studenti di ICS per raccogliere offerte per noi.

In questo tempo non facile per queste terre il loro gesto ci ha fatto toccare con mano ancora una volta che se il cuore resta aperto ci insegna sempre a fare nostri i problemi degli altri educandoci così a costruire la pace. Vogliamo fare tesoro di questo segno di speranza, perché le tante notizie negative che ascoltiamo non facciano vacillare in noi la certezza che in tanti vogliamo continuare a impegnarci per la pace.

Arsenale dell’Incontro
SHUKRAN
Rubrica di NUOVO PROGETTO