Sermig

Fedeli alla Chiesa

"Se vuoi vivere in questa Fraternità i doni del tuo battesimo, scegli di essere nella Chiesa non come in una struttura, ma come in una presenza, la presenza di Gesù, aderendo a lui con amore... È una presenza a volte difficile da riconoscere, faticosa da vivere, ma è reale. Gesù l'ha voluta per aprirci la strada del Regno e per annunciare a tutti la lieta novella."
tratto dalla regola:"Fraternità nella chiesa"

La comunione tra noi non sarebbe tale se non fosse comunione profonda nella Chiesa, con i suoi pastori, e la nostra comunità non sarebbe una risposta al nostro tempo se non fosse comunità nella Chiesa. Viviamo profondamente le ansie della Chiesa, sentiamo su di noi le urgenze che i pastori avvertono. La fedeltà alla Chiesa è alla base della nostra scelta.

 

ATTENZIONE AI SEGNI DEI TEMPI
Si cambia se ci si sente davvero in cammino, se non ci si appropria del dono ricevuto, ma lo si mette continuamente in gioco, rimanendo attenti ai segni dei tempi.
L'uomo impara così a leggere i grandi avvenimenti della storia, così come i fatti e gli incontri semplici del quotidiano, in un'ottica particolare, che è l'ottica di Dio.
E diventa disponibile a ricercare risposte nuove e adeguate all'oggi.