Il Sermig per il terremoto del Centro Italia

Qui ci facciamo fratelli

Una nuova tragedia a casa nostra.
Un grande desiderio: che nessuno si freghi le mani pensando "qui ci facciamo i soldi".
Vorrei, e non sono un sognatore, che il dolore ci insegnasse rapporti più giusti fra noi, che le case crollate vengano riedificate secondo le più severe norme di sicurezza senza badare a spese.
Vorrei che dal dolore straziante di chi ha visto vita, casa e sogni in polvere potesse nascere un’Italia più pulita e più onesta, dove l’altro è mio fratello e non uno da fregare, uno da amare come vorrei essere amato io.
Vorrei che questo dramma contribuisse a un mondo nuovo dove i bambini crescano per scoprire la bellezza della vita.
Vorrei che questo orrore dilatasse la nostra umanità al mondo intero in cui l’altro sono io, il suo dolore è il mio dolore. Vorrei che tutti noi italiani ci rendessimo conto che migliaia e migliaia di case sono troppo fragili per affrontare il rischio di terremoti forti e ricorrenti.
Conviene a tutti, sul piano umano ed economico, affidare a mani solide e oneste la ricostruzione di un'Italia più forte e condividerne fraternamente il peso!
Non sono un sognatore né un illuso: vivere da fratelli è la realtà dell’umanità, il destino vero di ciascuno di noi.
E’ la nostra avidità che ci maschera questa realtà.
Basta farla sempre vincere.
Basta lasciarci sempre spegnere.
Basta aspettare che un nuovo terremoto ci ricordi la nostra fragilità!

Ernesto Olivero

clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire
Foto scattate a Pescara del Tronto da Fabio Wostowiec


La Fraternità della Speranza Sermig apre una raccolta fondi
come segno di solidarietà alle popolazioni del Centro Italia colpite dal recente terremoto.
Si può aderire con una donazione in denaro utilizzando il seguente conto intestato a:

Associazione CENTRO COME NOI S. PERTINI – ORGANIZZAZIONE SERMIG DI VOLONTARIATO

IBAN IT79 B033 5901 6001 0000 0003 763
Causale: Terremoto Centro Italia

(offerta detraibile/deducibile dalle tasse)


Il Sermig è presente, fin dalle prime ore, nelle zone colpite dal terremoto collaborando con la Diocesi di Ascoli Piceno, la Caritas Marche e grazie ai ragazzi della Pastorale Giovanile di Ascoli Piceno. In questi giorni ad Ascoli abbiamo preparato dei pranzi al sacco per sostenere le persone, i soccorritori, i volontari e coloro che si stanno adoperando per l'emergenza in corso nella zona Ascolana, vi proponiamo alcune foto.

Apriamo oggi una raccolta fondi che sarà destinata dove ci sarà maggior bisogno. 
Attualmente NON è necessario raccogliere o inviare materiali, vestiti o cibo.
Vi terremo aggiornati qui o nella pagina facebook.com/arsenaledellapace.

Grazie di cuore per quanto potrete fare.

clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire


In questi giorni molto difficili continuano le attività con la Pastorale Giovanile di Ascoli Piceno, siamo stati con i giovani ad incontrare alcune persone pìù deboli, presso la mensa della Caritas e alcune associazioni che si occupano di non vedenti e di disabili.

View this photo set on Flickr

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

E' possibile modificare le opzioni tramite le impostazioni del Browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su informazioni.