Maria Madre dei Giovani


MARIA MADRE DEI GIOVANI è stata una sorpresa dello Spirito, una carezza di Dio. Benedetto XVI ha fatto sua la preghiera a lei dedicata che ho scritto, già firmata da Giovanni Paolo II. Allora gli ho chiesto un dono: che un volto di Maria potesse chiamarsi “Madre dei giovani”.
Il Santo Padre ha benedetto questa ispirazione.
Anche Papa Francesco ha unito la sua firma a quella dei suoi due predecessori.
Ho pensato ad un’icona che arrivasse dalla Russia ortodossa, come segno di amicizia e di unità.
Massimo D’Alema, un amico con cui ho anche un rapporto spirituale, ha fatto il resto. Il 29 giugno 2010, festa di San Pietro e Paolo, nella sua casa a Roma Massimo ha messo tra le mie mani un’icona dal volto dolcissimo, un volto da Maria Madre dei giovani.
La Madonna ha il Bambino in braccio ed ha il dono originale di possedere tre mani.
Quella terza mano per noi è un segno di speranza: ci vogliono più di due mani per avvolgere i giovani e la gente stanca, smarrita di oggi.

Sfoglia l'opuscolo integrale “Tre mani dalla Russia


2 agosto: Festa di Maria Madre dei Giovani

La Madre dei Giovani dall’estate del 2012 avrà ogni anno una data a lei dedicata: il 2 agosto. Una data scelta perché particolarmente significativa per il Sermig: il 2 agosto 1983, infatti, Ernesto Olivero ed alcuni amici varcarono per la prima volta la soglia dell’ex Arsenale militare di Torino, poi trasformato in Arsenale della Pace.

È stato mons. Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino, ad istituire per la nostra diocesi questa ricorrenza. Mons. Nosiglia ha altresì auspicato che la nuova chiesa dell’Arsenale della Pace dedicata a Maria Madre dei Giovani diventi santuario mariano.

La venerazione per Maria Madre dei Giovani ha avuto anche l’approvazione del card. Odilo Scherer per la diocesi di San Paolo in Brasile, dove si trova l’Arsenale della Speranza, e di mons. Maroun Lahham, vescovo di Madaba in Giordania, dove si trova l’Arsenale dell’Incontro.


Lettera di mons. Cesare Nosiglia
Lettera del card. Odilo Scherer
(traduzione)
Lettera di mons. Maroun Lahham

Preghiera Maria Madre dei Giovani in Lituano

Pagina Facebook

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

E' possibile modificare le opzioni tramite le impostazioni del Browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su informazioni.