Sermig

Matrimonio in Bangladesh

di R. Bonomo e V. Turinetto - Se osserviamo con attenzione ciò che accade nel mondo, scopriremo che la nostra attenzione si concentra solo sui quei grandi fatti di cronaca che i media riportano con enfasi. Rischiamo pertanto di trascurare quelli più piccoli che vengono scartati perché considerati – ingiustamente – marginali. Forse però, proprio in quei fatti minori che accadono accanto a noi, possiamo trovare verità importanti e testimonianze credibili che ci permettono di mettere un po’ d’ordine in una realtà che ci appare spesso confusa.

Un esempio riguarda il tema della famiglia. Ashim Gomes, cristiano, e Munira Islam, musulmana. Ashim e Munira sono una famiglia, sono sposati da 11 anni e hanno una figlia di otto anni. Vivono in Bangladesh a Dhaka, città per noi italiani tristemente famosa per la strage compiuta da un gruppo terroristico nei confronti di nostri concittadini pochi mesi fa. La loro è prima di tutto una storia d’amore. Un amore che ha vinto le diffidenze e che, nonostante le difficoltà e le incomprensioni, è cresciuto e si è rafforzato. Il loro è un matrimonio misto in cui, per amore, il rispetto dell’altro viene ad avere un ruolo primario. Certamente ci sono stati e ci saranno delle discussioni ma finora ha sempre prevalso la stima e il rispetto reciproco. Rispetto che ha portato alla decisione condivisa di battezzare la loro figlia e di accompagnare il proprio coniuge alle rispettive cerimonie religiose.

La storia di Ashim e Munira è una storia normale, intrisa di quotidianità in cui le grandi sfide della convivenza passano attraverso piccole scelte e momenti del tutto ordinari. Per questo motivo la loro vita di coppia sta diventando luce per la terra che abitano e per le tante persone che in nome dell’amore vogliono andare oltre ai pregiudizi. Anche grazie alla loro diocesi che li ha incoraggiati, Ashim e Munira hanno cominciato a testimoniare ad altre coppie che è possibile vivere insieme, che la speranza è reale se diventa carne… la nostra carne.



 

 
Rubrica di Nuovo Progetto