Sermig

Il menù di Natale

di Davide Bracco - Ed eccoci alla unica vera stagione cinematografica: dicembre e le feste natalizie. Ormai i titoli sono talmente tanti che è difficile scegliere (ci sono ancora i cinepanettoni ormai dei veri classici come il panettone in tavola) e non farsi trovare impreparati. Ecco quindi una piccola guida con un menu per tutti i gusti:

Fuga da reuma park
Il trio più amato dagli italiani, Aldo Giovanni e Giacomo, si cimenta in una commedia di argomento fantascientifico: tra 25 anni i nostri sono ormai vecchietti abbandonati dai figli (tra i quali il duo Ficarra&Picone) al Reuma Park, una casa di ricovero improvvisata all’interno di un luna park dismesso. Per chi vuole ridere e restare sul sicuro.

Paterson
Il regista JIm Jarmush sembra essere riuscito in una autentica impresa quale quella di usare il cinema per dare corpo alla magia della poesia nel suo rapporto con le immagini. Paterson (Adam Driver) è un autista di bus con un talento per una scrittura in versi che si forma durante le sue corse in città e nell’incontro con i suoi sogni più visionari. Per i cinefili che a Natale non vanno in vacanza dal film impegnato.

Sully
La storia vera del pilota (qui Tom Hanks) che riuscì a salvare tutti i passeggeri a bordo del suo aereo in avaria planando sull’Hudson vicino NY. Il regista Clint Eastwood ci mostra come dopo i clamori dei media una indagine sul pilota rischiò di travolgerlo e minare la sua reputazione. Per chi ama il cinema classico ben scritto e ben recitato.

Non c’è più religione
Non trovando un bambino adatto a rivestire il ruolo del piccolo Gesù per il presepe vivente, la comunità cattolica di una piccola isola del Mediterraneo si trova costretta a chiedere aiuto a musulmani e buddhisti. Con Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Alessandro Gassmann. Per chi cerca una commedia originale senza tante gag scontate.

Florence
Dal regista di Philomena (altro successo di Natale) Stephen Frears racconta la storia vera di una eccentrica melomane e del suo desiderio incontenibile di trovare un palcoscenico nonostante il suo scarso talento. Con Meryl Streep e Hugh Grant. Per chi vuole commuoversi e ridere nello stesso film.

Il ggg – il grande gigante gentile
Steven Spielberg incontra uno dei massimi scrittori per adolescenti, Roald Dahl. Il racconto di un legame solidale tra un gigante gentile che spiegherà la magia e il mistero dei sogni ad una bambina londinese. Per chi “non è una festa senza un film di Spielberg”.

Miss peregrine
Il talento dark di Tim Burton per una nuova favola nera dove i protagonisti sono alcuni strani bambini dotati di particolari poteri, ospiti dell’orfanotrofio di Miss Peregrine. Per chi sa bene che ogni cosa ha sempre un suo lato oscuro. Natale compreso.







Rubrica di Nuovo Progetto