Sermig

L’entusiasmo nello zaino

di Camilla Pampaloni - Riassumere in poche righe il senso, la direzione e il valore dell’Estate Ragazzi di San Gioacchino (la parrocchia dell’Arsenale della Pace) non è banale. Sembra una specie di magia, un enorme calderone in cui un mago disordinato e coraggioso ogni anno getta grandi, piccoli, volontari, animatori, referenti, genitori, segretarie, giovani e pensionati, e cuoce lentamente a fuoco lento. Gira, gira e ci aggiunge un pizzico di coraggio, una spolverata di pazienza, tre cucchiaini di abbracci e sei di impegno, venti spezie provenienti da Paesi diversi, una parte di sole e due di allegria. Il risultato è una mistura colorata e brillante che va versata ancora tiepida tra le mura di un oratorio di Porta Palazzo.

L’effetto è stupefacente: per 6 settimane chiunque passi in via La Salle può osservare un traffico continuo di scarpe e sorrisi di ogni taglia, sentire distintamente risate, urla, pianti, perfino qualche coro da stadio rivisitato, e ogni tanto qualcuno cerca di sbirciare dalla porta per scoprire l’ingrediente segreto di tutta quella vita. Il segreto tuttavia è intangibile: è l’insieme del tempo, dell’impegno, dell’entusiasmo, della fiducia, della fatica e della costanza che ognuno ogni giorno si porta nello zaino per condividerlo con gli altri. La magia è tutta qui.

Camilla Pampaloni