Sermig

Non solo favole...

di Simona Carrera - Al pubblico dei piccoli spettatori e alle loro famiglie è dedicato Alice nel Paese delle meraviglie tratto dal celebre romanzo di Lewis Carroll, un’occasione per grandi e piccini per scoprire da vicino il Teatro Carignano, la più importante tra le sale teatrali storiche torinesi, oltre alla magnifica fiaba.

Il regista Marco Lorenzi porta in scena un testo che conserva il fascino del sogno attraverso i suoi personaggi, la psicologia umana, le emozioni, la vulnerabilità, i doppi sensi, le figure retoriche, che sono in fondo una metafora della vita. «Come ha scritto qualcuno – dichiara Lorenzi – Alice nel Paese delle Meraviglie è “la favola delle favole”. In quanto tale, richiede a chi ci si avvicina quello stesso sguardo pieno di stupore e di meraviglia della sua piccola protagonista per poterne godere appieno». Lo spettacolo verrà replicato fino al 6 maggio.

Al Teatro Elfo Puccini di Milano, dal 20 marzo, Elena Russo Arman porta in scena Leonardo, che genio! Uno spettacolo pop-up: dopo aver fatto scoprire il “dietro le quinte” del Globe Theater all’epoca della regina Elisabetta I, ci guida ora attraverso il mondo di Leonardo e la Milano degli Sforza. Leonardo, che genio! vuole raccontare ai giovani spettatori la storia affascinante e tormentata del più grande uomo del Rinascimento che, fin da bambino, non ha mai avuto paura di sbagliare, cercando di spingersi sempre un po’ più in là.

Sempre per il pubblico dei più piccoli alla Casa del Teatro Ragazzi di Torino, il 10 e l’11 marzo è programmato Hansel & Gretel dei Fratelli Merendoni. La fiaba di Hansel e Gretel ci viene raccontata da due vecchi burattinai, i fratelli Merendoni, due maestri della finzione teatrale, ultimi eredi di una antica famiglia di burattinai italiani, che tornano sulla scena dopo anni di assenza. La loro arte è un gioco poetico, fatto per meravigliare e fantasticare.

teatrostabiletorino.it
elfo.org
casateatroragazzi.it

Simona Carrera
SIPARIO
Rubrica di NUOVO PROGETTO