Sermig

Quando la parete è intelligente

di Stefano Ravizza - Usando della vernice conduttiva, un gruppo di ricerca ha trasformato delle semplici pareti in un’infrastruttura intelligente che funziona sia da touchpad, per tracciare il tocco degli utenti, sia da sensore elettromagnetico, per rilevare e tracciare dispositivi elettrici ed elettrodomestici.

Su questo muro intelligente si possono ad esempio posizionare o spostare gli interruttori della luce in qualsiasi punto, controllare i videogiochi coi gesti.
Inoltre, monitorando l’attività nella stanza, questo sistema può segnalare il momento in cui si spegne una lavatrice o un bollitore elettrico, oppure rilevare l’accensione di un televisore e quindi regolare i livelli di luce.

La parete intelligente può funzionare secondo due modalità: sensore capacitivo o sensore elettromagnetico (EM). Nel primo caso, il muro funziona come un qualsiasi touchpad.
Nella modalità di rilevamento EM, è in grado di rilevare i segnali elettromagnetici di dispositivi elettrici o elettronici, consentendo anche al sistema di identificarne la posizione.
Può quindi anche rintracciare la posizione di una persona che indossa un dispositivo EM.
Non vedo l’ora di dare il bianco a casa.

Stefano Ravizza
CYBER
Rubrica di NUOVO PROGETTO