Sermig

Gesù e Giovanni

Chiara Dal Corso - UOVA E COLORIdi Chiara Dal Corso - Ecco un esempio di icona per la preghiera personale ricavata da un’icona più complessa, quella dell’ultima cena, scritta e composta dai maestri iconografi Giovanni Raffa e Laura Renzi.

Un dettaglio che diventa icona, come un singolo gesto d’amore che diventa eterno, un gesto semplice che diventa liturgia, memoriale, sacramento. Qui è rappresentato il momento dell’istituzione dell’Eucaristia che compie Gesù nell’ultima cena, attimo fondamentale della sua vita e anche della nostra.
Icona di Gesù e GiovanniC’è anche un altro gesto in questa icona, il gesto di Giovanni, l’apostolo più giovane, l’apostolo che Gesù amava, non perché fosse amato più degli altri, ma forse perché più degli altri si era accorto di essere amato. Il suo gesto di posare la testa sul petto di Gesù ci parla di una rispettosa e fiduciosa confidenza, di abbandono e di tenerezza verso il maestro che sta annunciando la sua morte. Forse anche spinto dal desiderio di stargli più vicino, come quando ci capita di avere una persona cara che sta soffrendo.

Un’immagine semplice, che si spiega quasi da sola a chi sa guardare con il cuore, sa “vedere” tutto il dramma di quel momento, tutta l’angoscia ma anche tutto l’amore con cui l’ha vissuto Gesù e anche Giovanni che ci rappresenta.

Chiara Dal Corso
UOVA E COLORI
Rubrica di NUOVO PROGETTO