E’ POSSIBILE. Storie dall’Arsenale

Da mercoledì 18 maggio sarà disponibile nei negozi il libro di Gian Mario Ricciardi e Matteo Spicuglia "E' POSSIBILE. Storie dall'Arsenale", Priuli & Verlucca Editori.

 

Perché un nuovo libro sull'Arsenale della Pace?
Lo spiegano gli Autori nell'introduzione:

Il bene è una coperta che ti copre quando fuori è freddo, un pasto che ti fa sentire a casa dopo tanto tempo, uno sguardo che non giudica. Il bene sono braccia che sanno solo accogliere, passi che si affiancano ai tuoi, silenzio che ti fa incontrare il silenzio.
Nessun effetto speciale, solo la normalità che segna il tempo nella vecchia fabbrica d'armi di piazza Borgo Dora, a Torino.
Gli ultimi che diventano i primi, i giovani che osano l'impossibile, i problemi che diventano opportunità. Lo dicono le storie che abbiamo raccolto. Storie di vita, vere, salvate. La storia di una fabbrica di morte trasformata dal lavoro e dai sogni di migliaia di persone in un monastero metropolitano, casa rifugio aperta 24 ore su 24. Una risposta ai disagi di ieri e a quelli di oggi.
Lo abbiamo scoperto in questo viaggio nel sommerso sociale dell'Arsenale e della sua città.
Una testimonianza di speranza, per ricredersi e non arrendersi al male. Oggi è difficile farlo. Inutile nasconderlo.
Ma quando entri all'Arsenale e alzi lo sguardo, la visuale cambia. Testa e cuore te lo dicono: "È possibile!".


Gli Autori:

Gian Mario Ricciardi, 58 anni, piemontese, sposato, due figli, giornalista professionista con passaggi ad Avvenire, Gazzetta del Popolo, Stampa Sera, La Stampa. Attualmente è capo-cronaca della Rai in Piemonte.

Matteo Spicuglia, 32 anni, toscano di Marina di Massa (Massa Carrara). Giornalista professionista dal 2007, è redattore del Tg regionale della Rai in Piemonte. Arriva al giornalismo televisivo dopo esperienze nella carta stampata e in internet. Ha scritto per Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno.

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

E' possibile modificare le opzioni tramite le impostazioni del Browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su informazioni.