I nostri numeri - 2011

Sintesi dell’attività del 2011

Arsenale della Pace, Torino – Italia:

Settimane di condivisione per singoli e gruppi. Laboratori esperienziali e di approfondimento su mondialità e restituzione, accoglienza, pace e Giovani della Pace, spiritualità e Sacra Scrittura, musica e canto; lavoro manuale, per aiutare le persone accolte all’Arsenale e per sostenerne i vari servizi; momenti di spiritualità, per ricercare le motivazioni alla fede e fare un’esperienza di silenzio. Si sono registrate circa 23.000 presenze.

Formazione per scuole. Percorsi formativi che coinvolgono in prima persona i ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori per aiutarli a riflettere e a porsi domande sui temi della pace, della giustizia, dell’accoglienza dell’altro. Lo scopo è stimolarli per essere protagonisti di scelte e d’impegni concreti da realizzare nella vita quotidiana. Abbiamo incontrato 515 classi per un totale di 11.924 studenti.

Laboratorio del Suono. Attività didattica e ricerca in ambito musicale, studio di registrazione. Oltre 190 allievi hanno frequentato i corsi musicali, realizzando concerti e spettacoli, partecipando all’Orchestra della Pace, progetto educativo per i giovani che, attraverso la musica, possono realizzare i loro sogni.

Università del Dialogo. E’ un cammino di ricerca per stimolare i giovani a interrogarsi sui grandi temi dell’esistenza: la giustizia, la pace, la solidarietà, la fede, i diritti umani, il rispetto della natura, le sfide della bioingegneria, il lavoro, l’economia, il pensiero filosofico ed etico. Ha come maestri donne e uomini del nostro tempo: nel 2011 hanno partecipato Susanna Tamaro, Alessandro D’Avenia, Gianfranco Carbonato, Luca Jahier, mons. Cesare Nosiglia, Fabrizio Frizzi e Samir Khalil Samir.

Scuola per Artigiani Restauratori. Si prefigge di offrire ai giovani la possibilità di sviluppare attitudini e capacità artistiche, creando nuove opportunità di lavoro. Ente formativo accreditato presso la Regione Piemonte attualmente offre, attraverso sette laboratori diversi cui sono iscritti 65 ragazzi, corsi di formazione agli antichi mestieri del restauro d’arte.

Centro Come Noi Sandro Pertini. Servizio di accoglienza notturna e residenziale per donne e uomini senza fissa dimora, rifugiati/e, donne sole e con bambini, per persone vittime di maltrattamenti e tratta, profughi provenienti dal Nord Africa. Sono state registrate 26.752 presenze nell’accoglienza maschile, 14.254 nell’accoglienza femminile e 40 sono le persone presenti negli alloggi esterni messi a disposizione delle famiglie in difficoltà. Scuola d’italiano per interni ed esterni. Distribuzione d’indumenti (n. 3.455 borse distribuite) e coperte (695) e prodotti alimentari (332 borse distribuite) a persone e nuclei famigliari, italiani e stranieri, in difficoltà. Scarica in pdf la versione dettagliata 2011 del Centro Come Noi

Poliambulatorio medico Giovanni Paolo II. Servizio di assistenza sanitaria a persone disagiate e che non possono usufruire del SSN. Sono state effettuate 6.009 visite mediche e 452 prestazioni odontoiatriche.

Segretariato sociale. 329 persone hanno usufruito del servizio di accoglienza e di orientamento per la ricerca di un’occupazione lavorativa e affiancamento nell’espletamento di pratiche burocratiche.

Arsenale della Piazza. Servizio di animazione e doposcuola rivolto ai bambini e ai ragazzi del multietnico quartiere di Porta Palazzo attraverso attività sportive, laboratori musicali, di cucina, di falegnameria, di danza, percorsi di affiancamento scolastico, momenti di aggregazione ludico-formativi. I partecipanti sono stati 150 e di 21 nazionalità diverse.

Ospiteria dell’Arsenale. Accoglienza per bambini e le loro rispettive famiglie in cura presso gli ospedali di Torino per gravi patologie, 21 nuclei famigliari per un totale di 48 persone provenienti da Georgia, Kyrgyzstan, Romania, Venezuela, Macedonia e Ungheria. Accoglienza residenziale per studenti, giovani, gruppi, persone che desiderano condividere per un periodo l’esperienza del Sermig.

Associazione Sermig Re.Te. per lo Sviluppo. Realizzazione di 26 progetti a favore delle nazioni in via di sviluppo (per un totale di euro 360.149 erogati); 78 interventi umanitari in situazioni di emergenza con l’invio di 246 tonnellate di prodotti alimentari, prodotti sanitari, cancelleria, giocattoli, computer, indumenti; progettazioni tecniche a sostegno delle iniziative realizzate in loco (inviati 66 lampade di Aladino, 1 cloratore, 103 computer e 119 macchine da cucire).

Il nido del dialogo che alleva la pace – Asilo nido (con 75 posti per bambini da 3 mesi a 3 anni) convenzionato con il Comune di Torino, gestito in collaborazione con la cooperativa Liberitutti per rispondere alle esigenze del quartiere e realizzare opportunità di dialogo e integrazione tra le varie culture ed etnie presenti a Porta Palazzo.


Ar
senale dell’Incontro, Madaba - Giordania

125 bambini accolti a scuola, nelle attività manuali, nei laboratori occupazionali, di logopedia e fisioterapia per un totale di 16.078 presenze
120 bambini e ragazzi accolti per le attività ricreative e per l’estate ragazzi, per un totale di 5.138 presenze
6.417 pasti, 5.193 presenze agli incontri di formazione, di preghiera e culturali

Arsenale della Speranza, San Paolo - Brasile

566.050 notti di ospitalità e 93.952 presenze nelle accoglienze diurne
960.500 pasti, 524.300 docce e 9.600 visite mediche
114.000 presenze nei corsi di formazione e alfabetizzazione
673.550 contatti per il servizio di assistenza sociale, offerta/ricerca lavoro, servizi alla persona
44.400 presenze alle iniziative ed incontri culturali, di preghiera e ludici


Tutti i servizi e le attività sono stati realizzati anche grazie all’apporto fondamentale del volontariato che si è concretizzato con la messa a disposizione gratuita, da parte di centinaia di persone, di ore di lavoro e servizio (per un totale di 734.485), professionalità e competenze tecniche, disponibilità economiche, materiali, idee e progettazioni. Il valore globale dei servizi realizzati, dei materiali donati e delle spese in denaro sostenute è pari a oltre 36 milioni di euro.




Rendiconto 2011
Rendiconto 2012 
Rendiconto 2013
Rendiconto 2014
Rendiconto 2015

Scarica in pdf il breve rendiconto del 2015


L’Associazione “Centro Come Noi Sandro Pertini organismo Sermig di volontariato” può essere scelta come destinataria del 5 X 1000 dell’Irpef che il contribuente paga allo Stato, senza oneri aggiuntivi. Nella dichiarazione dei redditi basta apporre nello spazio apposito la propria firma e il codice fiscale dell’associazione Centro Come Noi - Codice Fiscale 9 7 5 5 5 9 8 0 0 1 6.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

E' possibile modificare le opzioni tramite le impostazioni del Browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su informazioni.